logotype

Utenti privati

Risparmia energia

INDUSTRIE, ALBERGHI, GRANDI CONDOMINI, CENTRI COMMERCIALI...

I soggetti privati che hanno un consumo inferiore a 10.000 tep*/anno, anche se non hanno l'obbligo di nomina di un energy manager, possono trarne comunque grandi vantaggi:

  1. ottengono l’individuazione di quali siano gli interventi di ottimizzazione del sistema edificio-impianti
  2. possono accedere agli incentivi previsti dallo Stato che premiano l'efficienza energetica
  3. ottengono assistenza nella scelta del fornitore di energia elettrica o gas che abbia le offerte più confacenti alle proprie caratteristiche
  4. ottengono una valutazione obiettiva di quali siano i migliori interventi da parte di un gruppo di lavoro terzo rispetto ai fornitori di beni e servizi sul mercato (pannelli, impianti micro e minieolici, cogeneratori, ecc.), fornitori che solitamente sono interessati alla vendita ed installazione del prodotto più che alla indicazione della migliore scelta possibile per il cliente.

L'incarico al Gruppo EGE inoltre non ha alcun impatto economico sull'azienda, dal momento che i costi per le prestazioni professionali saranno superati dai risparmi ottenuti grazie al controllo dei costi energetici.

I soggetti privati che hanno un consumo superiore a 10.000 tep*/anno, quindi l’obbligo di nomina di un energy manager, potranno accedere ad ulteriori incentivi se l’energy manager nominato abbia la qualifica di EGE, nella nota di seguito il riferimento normativo.

 

 

 

GLI INCENTIVI PER L'EFFICIENZA ENERGETICA

Il DM 28/12/2012 consente l’accesso al mercato dei Titoli di efficienza energetica (Certificati bianchi)  unicamente ai soggetti obbligati che abbiano provveduto alla nomina di un energy manager che sia un EGE certificato, accreditamento posseduto dal team leader ing. Cesare Caramazza. La rinuncia alla nomina di un energy manager con tale qualifica impedirà l’accesso a tale meccanismo di incentivazione del contenimento dei consumi. 

L'INTERVENTO IN DETTAGLIO

L’adesione ai servizi offerti dalla nostra struttura tecnica consentirà agli utenti il cui costo energetico è determinante nei propri bilanci (grandi condomini, strutture alberghiere, aziende medie e grandi, centri commerciali) di avere una consulenza qualificata, con tecnici con competenze certificate, che consentiranno di individuare e mettere in atto tutte le azioni che consentano di soddisfare i desiderata della committenza.

Risulta evidente come gli interventi individuati avranno priorità dipendente dalla volontà o meno delle aziende di ottenere visibilità per motivi di marketing sull’aumento di efficienza energetica conseguita.

Gruppo EGE non ha alcun legame con i produttori di impianti e gli erogatori di  servizi energetici: desideriamo infatti evitare qualsiasi possibile influenza e assicurare un percorso di riqualificazione energetica ottimale, con un’ottica aperta su tutte le opportunità tecnologiche e finanziarie disponibili sul mercato anche con la semplice assistenza tecnica per la valutazione dell’effettiva convenienza economica di interventi proposti da operatori del mercato.

I servizi offerti possono sinteticamente riassumersi come segue:

  • Audit energetici con individuazione di possibili interventi di aumento di efficienza energetica

  • Audit di processo energetici con individuazione di ottimizzazioni che possano contrarre i costi generali

  • Audit tariffari che individuino le proposte degli operatori del mercato libero dell’energia più adatte al proprio profilo di carico

  • Audit per inserimento di fonti energetiche rinnovabili, che valutino l’opportunità di procedere con sostituzioni totali o parziali di fonti di tipo fossile con fonti rinnovabili

  • Progettazione esecutiva elettrica ed edile per interventi individuati nei precedenti studi

  • Accesso al mercato dei Titoli di Efficienza Energetica

In merito a questo ultimo punto si ricorda come il DM 28/12/2012 all’art. 7 comma 2 prevede che a partire dal 31 dicembre 2014 tutti i soggetti obbligati a nominare un responsabile dell’uso razionale dell’energia possano accedere al mercato dei certificati bianchi unicamente se abbiano provveduto alla nomina di un energy manager che sia un EGE – Esperto in Gestione dell’Energia, accreditamento posseduto dal team leader ing. Cesare Caramazza.

Analogamente a quanto previsto per i soggetti obbligati, il medesimo articolo prevede sempre dal 31 dicembre 2014 che le imprese operanti nei settori industriale, civile, terziario, agricolo, trasporti e servizi pubblici e tutti gli Enti Pubblici potranno accedere al mercato dei titoli di efficienza energetica unicamente se abbiamo provveduto alla nomina di un energy manager che sia EGE accreditato.

La scelta di un energy manager che non abbia questa qualifica negherà l’opportunità di accesso a tale forma di incentivo che indubbiamente vedrà crescere esponenzialmente il valore dei certificati bianchi con l’avvicinarsi delle scadenze imposte dalla cosiddetta Direttiva Europea 20-20-20.

 

 

* Il tep è una misura dell’energia primaria consumata globalmente per tutti i servizi (illuminazione, forza motrice, riscaldamento, raffrescamento, produzione di acqua calda sanitaria).

 

© 2013 by Ing. Cesare Caramazza - P. Iva 05264150821 - Realizzazione sito: CDM di E. Flaccovio sas